ANTICIPO TFR
ANTICIPAZIONE DEL TFR
4 Ottobre 2017
agevolazioni fiscali immobili
AGEVOLAZIONI FISCALI PER L’ACQUISTO DI IMMOBILI RESIDENZIALI
9 Ottobre 2017

RADDOPPIATA LA TASSA SULLA FORTUNA

Commercialista Roma Parioli
Dal 1 ottobre 2017 raddoppia la cosiddetta “tassa sulla fortuna”, vale a dire la ritenuta applicata prima della corresponsione delle somme vinte al Superenalotto, ai Gratta&Vinci, Win for Life e le vincite realizzate con le videolottery, in modo tale che il contribuente riceva l’importo al netto delle tasse.

L’aliquota passa dal 6% (era questa l’aliquota in vigore dal primo gennaio 2012) al 12% e si applica sulla parte di vincita eccedente i 500 euro. Facendo un esempio, su una vincita di 2.000 euro la tassazione sarà pari al 12% di 1.500 euro (180 euro); pertanto il contribuente incasserà un importo netto di  1.820 euro.

L’aumento della ritenuta sulle vincite al Lotto subisce, invece, un incremento inferiore. La crescita in tal caso è soltanto di due punti percentuali, passando dal 6% all’8%, sempre sulla quota eccedente i 500 euro.

Secondo le stime ufficiali tutto questo dovrebbe portare un maggiore gettito tributario a favore dello Stato pari a 36 milioni in questi ultimi mesi nell’anno in corso. La stima per il prossimo triennio 2017-2019 è di circa 322 milioni di maggiori introiti.

Restano esclusi invece dalla tassazione, come è stato finora, la Lotteria Italia, le scommesse, il poker e i casinò online, il bingo e le altre slot machine.

Si ricorda infine che nel caso in cui si riceva una vincita in contanti, e questa venga depositata sul proprio conto corrente, ovvero venga utilizzata per acquistare beni e servizi che, altrimenti, non si sarebbero comprati, è sempre opportuno conservare i documenti comprovanti la vincita, in modo da poter far fronte ai rischi di eventuali richieste chiarimenti, o peggio ancora di accertamenti fiscali (redditometro), da parte dell’Agenzia delle Entrate.