contabilità roma
BONUS ASILI NIDO: ISTRUZIONI OPERATIVE AI FINI DELLA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE PER IL 2018
31 Gennaio 2018
dichiarazione dei redditi
Detrazioni spese scolastiche: gran parte delle famiglie italiane non ne usufruisce
21 Settembre 2018

IL NUOVO SITO ENEA PER INVIARE LE COMUNICAZIONI ON LINE

contabile roma

L’Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) ha reso noto la funzionalità del nuovo sito http://finanziaria2018.enea.it dedicato all’invio telematico della documentazione necessaria per usufruire delle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio (ecobonus).

Ricordando che con l’intervento della Legge di Bilancio 2018 è passata dal 65% al 50% la detrazione per le spese, sostenute dal 1° gennaio 2018 per l’acquisto e posa in opera di:

  • finestre comprensive di infissi;
  • schermature solari;
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A;
  • impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, fino a un valore massimo della detrazione di 30.000 euro.

Mentre rimane confermata la detrazione nella misura del 65% per:

  • gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti, appartenenti alle classi V, VI oppure VIII (come da comunicazione della Commissione Europea 2014/C 207/02), o con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro, o per le spese sostenute all’acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione;
  • le spese per l’acquisto e la posa in opera di microcogeneratori in sostituzione di impianti esistenti.

Le spese ammissibili devono essere sostenute dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2018, fino a un valore massimo della detrazione di 100.000 euro.

In materia di lavori condominiali è stato inoltre introdotto il c.d. super-bonus; per le spese relative agli interventi su parti comuni di edifici condominiali ricadenti nelle zone sismiche 1, 2 e 3 (vedi ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri n. 3274 del 20 marzo 2003) finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico e alla riqualificazione energetica spetta, in alternativa alle detrazioni previste per l’ecobonus maggiorato 70%-75% (comma 2- quater art.14 D.L. 63/2013) e per il sismabonus (art.16 comma 1 quinques), viene riconosciuta una detrazione nella misura dell’80%, ove gli interventi determinino il passaggio ad una classe di rischio sismico inferiore, o nella misura dell’85 % ove gli interventi determinino il passaggio a due classi di rischio inferiori. La predetta detrazione è ripartita in dieci quote annuali di pari importo e si applica su un ammontare delle spese non superiore a euro 136.000 moltiplicato per il numero delle unità immobiliari di ciascun edificio.

Il nuovo sito per le comunicazioni all’Enea è dedicato dunque all’invio telematico all’ENEA della documentazione necessaria ad usufruire delle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente che, in seguito alla pubblicazione della Legge di Bilancio 2018, sono prorogate nella misura del 65% fino al 31 dicembre 2018 e per gli interventi realizzati su parti comuni di edifici condominiali (nella misura dal 65% all’85%) sino al 31 dicembre 2021.

Per tutte le informazioni sui singolo interventi, è sempre in essere il portale informativo (http://efficienzaenergetica.acs.enea.it).